Lite Temeraria e Litigante Temerario, di Cosa si Tratta? | AIVM

Lite Temeraria: sembra il titolo di un film, invece è un termine giuridico. Spieghiamo brevemente di che cosa si tratta.


Cos’è la lite temeraria?

Secondo l’articolo 96 c.p.c., derubricato “responsabilità aggravata”, la lite temeraria si configura quando risulta che la parte soccombente abbia agito o resistito in giudizio con malafede o colpa grave.

L’istituto in questione è volto a ridurre i danni causati dall’abuso dei mezzi giudiziari.  

La parte danneggiata potrà chiedere il risarcimento dei danni.

Due casi di lite temeraria

  1. La prima ipotesi si configura nel corso del processo di cognizione. Il litigante temerario propone un’azione in giudizio quando è consapevole dell’ infondatezza della propria azione o difesa o quando ne ignora la fondatezza.  
  2. La seconda ipotesi si manifesta nella fase di esecuzione o cautelare. La lite temeraria si concretizzerà solo in caso di inesistenza del diritto in base al quale è stato eseguito un procedimento cautelare o esecutivo.   

Quali sono i presupposti della responsabilità aggravata

  • Soccombenza dell’avversario. 
  • Un elemento soggettivo che risiede nella prova della malafede, colpa grave o dolo altrui.  
  • Un elemento oggettivo consistente nella prova del danno subito per colpa della condotta temeraria della controparte. 

Questa azione può essere esperita anche in sede di Cassazione quando emergano negligenza, imprudenza o imperizia anormali. 

A chi rivolgersi?

Il giudice competente è il giudice di merito che in sentenza darà una liquidazione precisa del danno, provvedendo all’occorrenza con metodo equitativo. I danni dovranno comunque essere indicati in maniera precisa non essendo possibile una sola indicazione generica degli stessi. 

Se motivato in modo adeguato l’accertamento del giudice sarà incensurabile. 

Con la L.103/2017 del 23 giugno è stata introdotta la responsabilità in solido dell’avvocato con il proprio cliente. 

Quando non si può applicare il 96 c.p.c

  • Nei procedimenti relativi alla richiesta del risarcimento dei danni dovuti all’esecuzione del sequestro penale. 

AIVM (Associazione Italiana Vittime di Malagiustizia)

Iscritta al Registro Provinciale delle Associazioni senza scopo di lucro della provincia di Milano, con il numero 409. C.F. 97613360151

Piazza Luigi di Savoia 22, Milano

12 Condivisioni
Condividi12
Condividi
Tweet