Maggiore Attenzione Per I Figli Dei Detenuti

E’ stato rinnovato per altri due anni il Protocollo d’Intesa “Carta dei figli di genitori detenuti”, già avviato il 21 marzo 2014, con l’obbiettivo di ampliare i risultati ottenuti.

L’intesa, siglata dal guardasigilli Andrea Orlando, dalla Garante per l’infanzia e l’adolescenza Filomena Albano e dalla presidente dell’Associazione “Bambinisenzasbarre Onlus” Lia Sacerdote, mira a garantire la tutela dell’interesse superiore del minore al mantenimento di un rapporto continuativo con il genitore detenuto attraverso una serie di interventi e linee guida per l’autorità giudiziaria.

In particolare, l’articolo 1 del protocollo dispone che nei confronti di arrestati o fermati che siano genitori di minori, in caso di applicazione di misura cautelare, si dovrà dare priorità, se possibile, alla misura alternativa alla custodia in carcere.

Qualora, invece, il genitore di un minore sia già detenuto, si dovrà garantire il diritto della prole a rimanere in contatto costante col congiunto: disciplinare, dunque, i permessi di uscita, con particolare riguardo per le “giornate particolari” come compleanni, primi giorni di scuola, recite e diplomi, nonché per situazioni di emergenza, quali i ricoveri ospedalieri.

Fonti:

https://www.giustizia.it/giustizia/it/

 

23 Condivisioni
Share23
Share
Tweet
WhatsApp