SEI VITTIMA DI MALAGIUSTIZIA?

E’ importante non stare zitti,

ma agire!

Serve aiuto?

“Beati quelli che hanno fame e sete della giustizia, perché saranno saziati”

– Vangelo secondo Matteo 5:6

In 7 anni abbiamo aiutato gratuitamente 7.863 persone.

Persone rimaste vittime di malagiustizia in Italia.

Persone come:

Luca De Santis

A Luca è stato vietato di far ritorno a Sora, per reati che non ha mai commesso.

Leggi la storia di Luca

Michele Tedesco

Michele è rimasto vittima di un errore giudiziario che gli ha stravolto la vita.

Leggi la storia di Michele

Giuseppe Casto

Giuseppe, titolare di un’attività di alimentari, è stato truffato dal suo legale di fiducia.

Leggi la storia di Giuseppe

Leggi la nostra carta dei valori, dove sono illustrati i principi fondanti della nostra associazione

Dona il tuo tempo e la tua esperienza

per cambiare vite umane.

E’ facile, diventa volontario in AIVM.

“I racconti delle vittime hanno lasciato un segno indelebile in me, rendendomi consapevole di quanto importante sia l’operato di un giurista. L’empatia deve costituire un elemento imprescindibile nell’animo di chi si occupa di giustizia.”

Francesco

Studente di Giurisprudenza, Università Bocconi, Milano

“Accostarsi con empatia a ciascuna storia, a ciascuna persona, è sicuramente la parte più intensa dell’attività dei volontari, la parte che lascia il segno e arricchisce”.

Giuliana

Laureanda in Giurisprudenza, Università Statale di Milano

“Lavorare al centro d’ascolto t’insegna a non sottovalutare il potere di una parola gentile, di un orecchio in ascolto o del più piccolo atto di cura, che possono migliorare anche una sola giornata di chi vive una vita d’inferno.”

Tea

Studentessa di Giurisprudenza, Università Bocconi, Milano

Dicono di noi:

I nostri articoli:

Rassegna Stampa:

AIVM (Associazione Italiana Vittime di Malagiustizia)

Iscritta al Registro Provinciale delle Associazioni senza scopo di lucro della provincia di Milano, con il numero 409. C.F. 97613360151

Piazza Luigi di Savoia 22, Milano