the mauritanian

The Mauritanian: la storia di un uomo ingiustamente accusato e incarcerato a Guantanamo per 14 anni è la trama del nuovo film diretto da Kevin Macdonald.


Con Jodie Foster e Tahar Rahim, The Mauritanian, film americano uscito da poco nel nostro paese, racconta la vicenda di Mohamedou Ould Slahi, detenuto a Guantanamo con la falsa accusa di aver partecipato all’attentato alle Torri Gemelle dell’11 settembre 2001.

Inizia così per l’uomo un calvario lungo ben 14 anni, prima che riesca ad avere giustizia.

The Mauritanian: il Film

The Mauritanian è un legal drama uscito nelle sale cinematografiche statunitensi nel febbraio 2021 e disponibile in streaming in Italia dal 3 giungo.

La toccante storia di Mohamedou Ould Slahi è al centro del film, che racconta i fatti accaduti ispirandosi al libro best seller del New York Times Guantanamo Diaries, scritto da Slahi stesso.

Incarcerato a Guantanamo Bay dal 2002 al 2016 senza un’accusa formale, ma sospettato di aver avuto a che fare con l’attentato terroristico dell’11 settembre, il cittadino mauritano cerca un avvocato per difendersi da questa ingiusta reclusione.

The Mauritanian ha riscosso grande successo presso la critica, guadagnandosi due candidature ai Golden Globes e ben cinque ai British Academy Film Awards, tra cui Miglior Film e Miglior Attore.

La Trama del Film

Due mesi dopo l’attentato delle Torri Gemelle Mohamedou Ould Slahi si trova nella sua terra Natale, la Mauritania, quando dei poliziotti locali lo avvisano che il governo americano vuole parlare con lui. Mohamedou accetta di recarsi all’incontro, ma non sa che farà ritorno a casa solo 16 anni dopo.

Nonostante nessuna accusa formale venga mai mossa contro l’uomo, Mohamedou viene trasportato nel carcere di massima sicurezza di Guantanamo, dove sotto tortura e minacce confessa di essere un terrorista.

Grazie all’aiuto dell’avvocatessa Nancy Hollander (Jodie Foster nel film) e della sua collega Teri Duncan (Shailene Woodley) nel 2009 Mohamedou ottiene il suo primo processo, in cui può finalmente testimoniare la sua storia.

Un anno dopo una lettera gli comunica che il giudice ha ordinato la sua scarcerazione. L’appello del governo americano però, lo costringerà ad altri 7 anni di prigionia prima di riavere la libertà.

Per scoprire altri film sulla malagiustizia puoi leggere anche Il diritto di opporsi.

7 Condivisioni
Share
Share
Tweet7
WhatsApp