Il Consiglio dei Ministri ha approvato il decreto legislativo che riscrive le condizioni di esercizio dell’attenzione penale per una serie di reati.

La procedibilità a querela è considerata un punto di equilibrio tra due opposte esigenze: quella di evitare che vengano applicati meccanismi automatici di repressione per fatti che hanno in realtà una gravità relativa e quella di valorizzare l’interesse privato alla punizione del colpevole in caso di lesione di beni strettamente privati.

Articolo di Giovanni Negri pubblicato su IlSole24Ore.

AIVM (Associazione Italiana Vittime di Malagiustizia)

Iscritta al Registro Provinciale delle Associazioni senza scopo di lucro della provincia di Milano, con il numero 409. C.F. 97613360151

(+39) 02 66715134

Piazza Luigi di Savoia 22, Milano