Ruggero Racconta La Sua Esperienza Di Volontariato

Per Ruggero, AIVM è una fucina di futuri professionisti sensibili a realtà altrimenti difficilmente conoscibili.Tra i molteplici benefici che possono trarsi dallo svolgimento dello stage in seno alla Associazione Italiana Vittime di Malagiustizia si deve menzionare in primo luogo la possibilità di mettere mano ad una molteplicità di atti processuali che danno la preziosa occasione di sfruttare materialmente le proprie eterogenee conoscenze acquisite durante l’intero percorso accademico, in particolare rievocando molti degli istituti che si sono studiati a suo tempo per lo svolgimento delle lezioni o degli esami e che sono in seguito finiti nel dimenticatoio (es. amministrazione di sostegno, procedimenti di esecuzione, fallimento ecc.).

In seconda battuta, anche se ricollegabile parzialmente al primo punto, il tirocinio consente allo studente di entrare – probabilmente per la prima vera volta – realmente in contatto con la materiale attività giudiziale, sperimentando in prima persona le rilevanti differenze che intercorrono tipicamente tra la teoria e la pratica e le correlate divergenze che si ripercuotono dal punto di vista della scelta degli strumenti e delle metodologie di lavoro da applicare nel caso specifico in esame.

Infine, dal punto di vista morale, l’Associazione può essere considerata anche come una fucina di futuri professionisti che avendo trascorso la fase germinale della propria attività professionistica in altre vesti – a diretto contatto con i clienti degli avvocati o con i “sottoposti “ ad un giudizio del magistrato – ben si porteranno appresso nella loro futura vita lavorativa una sensibilità verso tali tematiche ben diverse da quelle che caratterizzano un professionista che con tali realtà non ha mai avuto a che fare.

Ruggero

AIVM (Associazione Italiana Vittime di Malagiustizia)

Iscritta al Registro Provinciale delle Associazioni senza scopo di lucro della provincia di Milano, con il numero 409. C.F. 97613360151

(+39) 02 66715134

Piazza Luigi di Savoia 22, Milano