diritto ambientale

Il diritto ambientale è un ramo del diritto che si occupa della salvaguardia e tutela dell’ambiente. La sua nascita risale ad anni recenti: in passato un vero e proprio concetto di normativa ambientale non esisteva.


Il diritto ambientale nasce negli anni ’80, da qualche anno a questa parte è diventato una materia di importanza nazionale e per questo motivo viene considerato come un ramo recente del diritto.

In passato non esisteva una vera e propria disciplina di diritto ambientale: quando si verificavano situazioni di danneggiamento dell’ambiente, si faceva ricorso al diritto penale o il diritto amministrativo.

Con il passare del tempo però si è ritenuto opportuno creare strumenti di legge più precisi per agevolare il lavoro delle amministrazioni nelle valutazioni dei danneggiamenti ambientali.

Come si è Diffuso il Diritto Ambientale

Una particolare attenzione alla questione si ebbe solo negli anni ’80, quando venne creato il primo codice nazionale dell’intera materia attraverso il Codice dell’Ambiente.

In Italia dobbiamo aspettare il 2001 per avere delle leggi che riguardino in maniera esclusiva il tema ambientale.

A partire da quell’anno, il concetto di ambiente venne anche inserito all’interno della nostra Costituzione.

Oggigiorno le cose sono cambiate: il diritto ambientale regolamenta tutte quelle norme utili per la gestione dei rifiuti, la tutela di aria ed acqua, la gestione degli scarichi e alcune specifiche tipologie di inquinamento.

In Che Modo Ha Cambiato Il Lavoro Delle Aziende

Il diritto ambientale ha cambiato il modo di lavorare di qualsiasi impresa.

Attualmente, in Italia qualsiasi tipologia di attività d’impresa, che può potenzialmente produrre inquinamento, dev’essere controllata sia prima della sua nascita sia durante il suo svolgimento (con una serie di controlli periodici da parte delle autorità competenti).

Durante questi controlli vengono presi in considerazione dei criteri specifici e ben definiti con lo scopo di stabilire se e quando può verificarsi un illecito ambientale.

Il diritto ambientale molto spesso è complicato da comprendere per qualcuno poco esperto in tale materia, infatti si compone di una serie di norme e decreti spesso fin troppo burocratici.

Inoltre, le leggi sono di vario livello: esistono leggi regionali, leggi nazionali e leggi comunitarie.

Proprio per questo motivo, bisogna avere la certezza matematica di tutelare l’ambiente per evitare di ricevere qualche sanzione.

Pratica ormai sempre più comune in tutte le aziende è quella di assumere un esperto in materia per evitare tali problematiche.

Se ti è piaciuto questa tematica del diritto, ti consigliamo la lettura del nostro articolo sul diritto all’immagine.

15 Condivisioni
Share8
Share
Tweet7
WhatsApp