12 Condivisioni

Francesca E La Sua Esperienza Di Volontaria

“Ho avuto la possibilità di affiancare alla preparazione universitaria unʼesperienza pratica.”

Lo stage legale presso lʼAssociazione Italiana Vittime di Malagiustizia presenta come primo aspetto positivo la possibilità di affiancare alla preparazione universitaria unʼesperienza pratica, propria di qualsiasi stage in generale ma di non poco rilievo per uno studente di giurisprudenza, considerato lo stampo quasi esclusivamente teorico della facoltà in questione.

In secondo luogo, consente di confrontarsi con ogni tipo di giurisdizione fornendo una panoramica a 360° del diritto. Se svolto prima della laurea, dunque, può essere utile per saggiare le proprie preferenze e inclinazioni in vista della scelta del futuro ambito lavorativo.

“Analizzare atti e sentenze, predisporre riassunti e relazioni, aggiornare lʼarchivio e la banca dati, svolgere ricerche ed approfondimenti normativi e giurisprudenziali” in un ambiente professionale è di stimolo allo studio privato e personale dello studente, che inizia ad assaporare la sensazione di unʼattività diversa dallʼacquisizione di nozioni fine a sé stessa (o al superamento di un esame).

Vedere da vicino come si svolgono le attività forensi, soprattutto in un contesto focalizzato sulla malagiustizia, permette di evidenziare con occhio ancora ingenuo quali siano le distorsioni del sistema e i comportamenti umani che si discostano dai principi etici che lo caratterizzano. Il risultato è una spontanea riflessione sul tipo di professionista che si vuole essere, proprio in prossimità dellʼinizio della propria carriera,

Infine, ma non ultima, la componente volontaristica, motore di crescita plurilaterale.

Francesca

AIVM (Associazione Italiana Vittime di Malagiustizia)

Iscritta al Registro Provinciale delle Associazioni senza scopo di lucro della provincia di Milano, con il numero 409. C.F. 97613360151

Piazza Luigi di Savoia 22, Milano