Il Racconto Di Marco, Studente Di Linguaggi Dei Media

“Tutti dovrebbero avere un equo e giusto trattamento in sede giudiziaria.”

Sebbene sia entrato da poco a far parte dell’Associazione Italiana Vittime di Malagiustizia, ho visto sin da subito questa possibilità come una chance reale e concreta per poter finalmente far parte di qualcosa che mi dia l’occasione di apprendere sicuramente nuove conoscenze, ma che soprattutto mi dia l’opportunità di mettere in pratica tutto ciò che fino ad adesso ho letto su libri e studiato.

Credo che la cosa più importante, in un’esperienza come questa, sia colmare lo spazio tra le proprie competenze personali, acquisite dallo studio o magari da lavori precedenti, ed invece le competenze che ci si è prefissati di raggiungere durante un periodo di stage come questo.

Inoltre, sapere che il proprio lavoro può contribuire a far conoscere sempre di più il nome dell’Associazione ed i suoi propositi è sicuramente un motivo in più per farne parte, perché tutti dovrebbero aver un equo e giusto trattamento in sede giudiziaria.

Marco

AIVM (Associazione Italiana Vittime di Malagiustizia)

Iscritta al Registro Provinciale delle Associazioni senza scopo di lucro della provincia di Milano, con il numero 409. C.F. 97613360151

(+39) 02 66715134

Piazza Luigi di Savoia 22, Milano